E’ possibile essere il contraente di una polizza auto di una vettura non di mia proprietà ?

La risposta è sì.

I soggetti presenti in un’assicurazione RC Auto sono:

Assicurato: nei rami danni, la persona nell’interesse della quale è stipulato il contratto nonché titolare del diritto all’eventuale indennizzo/risarcimento.

Contraente: soggetto che stipula il contratto di assicurazione con l’assicuratore e si obbliga a pagare il premio. Il contraente può non coincidere con l’assicurato. Le due figure coincidono quando il contraente assicura un interesse di cui è titolare (ad esempio, un bene di sua proprietà o la propria vita).

Intestatario al PRA: il proprietario del veicolo come risulta dal libretto di circolazione.

Nelle assicurazioni RC Auto assicurato e intestatario al PRA sono la stessa persona, mentre il contraente può essere una persona diversa.

 

L’attestato di rischio e relativa classe di merito fanno riferimento all’intestatario o al contraente ?

La classe di merito è sempre riferita all’intestatario al PRA della vettura, anche se lo stesso fosse sprovvisto di patente o il contraente fosse l’unico a guidare la vettura.

Infatti da come si evince dalla definizione di attestato di rischio, lo stesso viene consegnato direttamente all’assicurato ( nel caso di Rc Auto, il proprietario del veicolo):

Attestato di rischio: nell’assicurazione obbligatoria rc auto è il documento consegnato all’assicurato alla scadenza del contratto di assicurazione. Esso contiene, tra l’altro, l’indicazione del numero dei sinistri verificatisi negli ultimi 5 anni, nonché, nel caso che si applichi la clausola bonus-malus, la classe di merito di provenienza, quella di assegnazione e la classe di assegnazione in base all’ultima tariffa CIP approvata prima della liberalizzazione tariffaria del 1994.

Alcuni consigli su come risparmiare sull’assicurazione auto sono consultabili nella sezione preventivo rc auto.

VN:D [1.9.22_1171]
<- L'articolo ti e' stato utile ? : +57 voti positivi