Come trasferire la polizza auto se si acquista un nuovo veicolo ?

Quando si acquista un nuovo veicolo e viene alienato il vecchio, è possibile trasferire la polizza rc auto mantenendo l’attestato di rischio con la relativa classe di merito.

Il trasferimento dell’assicurazione rc auto è disciplinata dall’art.171 , comma 1, lettera c, del Codice delle Assicurazioni Private.

Comma 1) Il trasferimento di proprietà del veicolo determina, a scelta irrevocabile dell’alienante, uno dei seguenti effetti:
a) la risoluzione del contratto di assicurazione a partire dalla data del trasferimento di proprietà, con diritto al rimborso della parte di premio pagato e non goduto, al netto dell’imposta pagata e del contributo obbligatorio;
b) la cessione del contratto di assicurazione all’acquirente del veicolo;
c) la sostituzione del contratto per l’assicurazione di ulteriore veicolo di sua proprietà, previo l’eventuale conguaglio del premio.

Ricordiamo che per trasferire la polizza è necessario che i proprietari del vecchio e del nuovo veicolo siano la stessa persona oppure il coniuge in comunione dei beni.

 

Non solo in caso di vendita o rottamazione

Oltre al passaggio di proprietà dell’auto, è possibile trasferire la propria classe di merito dal vecchio al nuovo veicolo, anche nei casi descritti dall’Allegato 2 del Regolamento Isvap n.4 del 2006 alla lettera i.


i) Nel caso del proprietario di un veicolo che, con riferimento ad altro e precedente veicolo di sua proprietà, possa dimostrare di trovarsi in una delle seguenti circostanze intervenute in data successiva al rilascio dell’attestazione ma entro il periodo di validità della stessa :
– vendita;
– demolizione;
– furto di cui sia esibita denuncia;
– certificazione di cessazione della circolazione;
– definitiva esportazione all’estero;
– consegna in conto vendita;
le imprese sono tenute a assegnare al veicolo la stessa classe di merito CU del precedente veicolo.

Inoltre dall’art.8, comma 5 dello stesso Regolamento Isvap.

Qualora il contraente chieda che il contratto sia reso valido per altro veicolo di sua proprietà e lo stesso possa documentare la vendita, il furto, la consegna in conto vendita, la demolizione, la definitiva esportazione all’estero o la cessazione definitiva della circolazione del veicolo precedentemente assicurato, l’assicuratore classifica il nuovo contratto sulla base delle informazioni contenute nell’attestazione sullo stato del rischio di tale ultimo veicolo, purché in corso di validità (l’attestato di rischio conserva una validità di 5 anni dalla data del suo rilascio).

 

Come si trasferisce la polizza auto ?

Se si rientra nei casi sopra descritti sarà necessario rivolgersi alla propria agenzia di assicurazione e consegnare i documenti richiesti come da condizioni di polizza. Solitamente i documenti necessari sono i seguenti:

– contrassegno, certificato e carta verde dell’assicurazione;

– documento comprovante l’alienazione del veicolo (passaggio di proprietà, certificato di rottamazione, ecc.);

– libretto di circolazione del nuovo veicolo.

Una volta trasferita l’assicurazione, il premio di polizza verrà ricalcolato tenendo conto del nuovo rischio assicurato, da cui un eventuale conguaglio che potrà essere sia a credito, sia a debito.

 

E se il vecchio veicolo non viene né venduto né rottamato ?

Se si vuole tenere la vecchia auto in garage, senza venderla o rottamarla, non è possibile trasferire la polizza. Si può invece usufruire del decreto Bersani per utilizzare la classe di merito del vecchio veicolo. Economicamente però, una classe di merito ereditata con la Bersani è sempre più costosa rispetto ad una classe di merito trasferita, in termini di premi assicurativi. In questo caso sarebbe più conveniente fare un passaggio di proprietà della vecchia auto a favore di un familiare e trasferire la polizza con relativa classe di merito sul veicolo appena acquistato.

Evitando il passaggio di proprietà e quindi usufruendo del decreto Bersani, consigliamo (se concesso dalle condizioni di polizza) di sospendere l’assicurazione sul vecchio veicolo, in modo da poterla riattivare in caso si voglia rimetterlo in circolazione.



VN:F [1.9.22_1171]
<- L'articolo ti e' stato utile ? : +3 voti positivi