Come funziona il bollo di un ciclomotore.

 

Ciclomotori e minicar stesso funzionamento .

I ciclomotori fino a 50 cc e le minicar (quadricicli leggeri con cilindrata del motore pari o inferiore a 50 cc o di potenza massima pari o inferiore a 4 Kw) devono pagare il bollo solo se utilizzati “sulla pubblica strada”, con decorrenza gennaio/dicembre.

 

Il bollo dei ciclomotori è una tassa di circolazione e non di possesso.

Non sono tenuti al pagamento della tassa i ciclomotori che, nel corso dell’intero anno solare, rimangono completamente inutilizzati, cioè senza mai circolare su strade e luoghi pubblici.

 

Il bollo dei ciclomotori scade sempre il 31 dicembre.

In qualsiasi momento sia effettuato, il pagamento ha validità per l’anno solare in corso, cioè fino al 31 dicembre. Successivamente il pagamento deve essere effettuato entro il 2 febbraio di ogni anno.

 

Il bollo dei ciclomotori va sempre portato con sè.

È obbligatorio esibire il contrassegno di pagamento, su richiesta degli organi di polizia. Non c’è però obbligo di conservarlo per gli anni successivi.

 

VN:F [1.9.22_1171]
<- L'articolo ti e' stato utile ? : +11 voti positivi