Acutezza visiva residua per lontano

In caso di menomazione dell’acuità visiva, la valutazione del danno biologico permanente è calcolata in riferimento alla riduzione dell’acutezza visiva per lontano, sulla base della acutezza visiva ottenuta dopo adeguata correzione ed in base ai seguenti parametri:

Per il calcolo del danno biologico sono necessari i valori di visus residuo dell’occhio peggiore e del migliore. Per occhio peggiore si intende quello con meno acutezza visiva.

peggiore►

migliore▼ 

9/10
8/10
7/10
6/10
5/10
4/10
3/10
2/10
1/10
1/20
<1/20
V.S.
10/10  1 1 3 5 7 9 14 18 22 24 26 28
 9/10  3 3 5 7 9 11 16 20 24 26 28 30
 8/10  3  5 7 9 11 16 20 24 26 28 30
 7/10 9 11 13 15 20 24 28 30 32 34
 6/10  15 17 19 24 28 32 34 36  38
 5/10  21 23 28 32 36 38 40 42
 4/10  27 32 36 40 42 44 46
 3/10 42 46 50 52 54 56
 2/10  54 58 60 62 64
 1/10 67 69 71 73
 1/20  73 75 77
<1/20 79 81
 V.S. 85

V.S. Visus Spento

Esempio: nell’occhio peggiore, per colpa di un sinistro, è rimasta un’acutezza visiva per lontano di 1 decimo mentre nell’occhio migliore di 5 decimi. La percentuale di danno biologico sarà pari a 36.

Acutezza visiva residua per vicino

In caso di rilevanti dissociazioni tra l’incapacità visiva per lontano e quella per vicino, è necessario calcolare anche quest’ultima, secondo lo schema seguente.

Per calcolare il danno permanente biologico complessivo si utilizzerà la seguente formula:

danno per lontano + danno per vicino / 2

 

peggiore►

migliore▼ 

1°c. 2°c. 3°c. 4°c. 5°c. 6°c. 7°c. 8°c. 9°c. 10°c.
 1°c.  0 2 2 7 10 13 16 20 25 28
 2°c.    6 6 11 14 17 20 24 29 32
 3°c.     6 11 14 17 20 24 29 32
 4°c.        23 26 29 32 36 41 44
 5°c.         34 37 40 44 49 52
 6°c.           43 46 50 55 58
 7°c.             51 55 60 70
 8°c.                62 67 70
 9°c.                  75 78
 10°c.                    85

Per peggiore si intende l’occhio con meno acutezza visiva

Altre menomazioni della vista

Cecità assoluta

85

Cecità assoluta monolaterale

28

Pseudoafachia binoculare, a parte l’eventuale deficit visivo, a seconda dell’età

5 – 10

Diplopia in tutte le posizioni dello sguardo, tale da obbligare ad occludere un occhio in permanenza

28

Blefarospasmo, Lagoftalmo, Epifora, Ectropion, Entropion, obliterazione monolaterale delle vie lacrimali+A57

=< 5

Necessità di fare uso di lenti correttive

=< 3

 
clicca quiNOVITÀ!!! Richiedi una consulenza gratuita su questo argomento



VN:F [1.9.22_1171]
<- L'articolo ti e' stato utile ? : 0 voti positivi