Il fenomeno della grandine

Presente tra le famose dieci piaghe d’Egitto (Esodo, 9,13-35), la grandine è considerata tra gli eventi naturali più temuti da coltivatori ed automobilisti. Con circa un migliaio di casi segnalati l’anno in Italia, il fenomeno della grandine si origina in caso di forti correnti ascensionali all’interno delle nubi. Un piccolo frammento di ghiaccio, a causa della spinta verso l’alto della corrente, rimane all’interno della nuvola e si fonde con altri frammenti e gocce d’acqua aumentando progressivamente le sue dimensioni ed il suo peso. Quando il peso del chicco di grandine non riesce più ad essere sollevato dalle correnti ascensionali si hanno le grandinate.

L’afa è una delle condizioni che causano questi particolari eventi meteorologici, ecco spiegato il motivo per cui nonostante sia composta da ghiaccio, la grandine è così frequente durante il periodo estivo.

Tra i record più recenti in Europa è da segnalare il “chicco” di grandine raccolto a Goradze in Croazia il 19 giugno del 2007 con un peso eccezionale di circa 4 chilogrammi.

E’ di questi giorni inoltre, la notizia che in Svizzera a seguito di una grandinata siano caduti chicchi di ghiaccio grandi fino a 4-5 cm di diametro, provocando ingenti danni alle coltivazioni e alle vetture.

 

Come tutelarsi dalla grandine ? 

Nelle polizze rc auto è possibile inserire tra le coperture la garanzia accessoria degli eventi naturali.


La compagnia assicurativa indennizza l’assicurato per i danni materiali e diretti causati al veicolo dagli eventi naturali presenti tra le condizioni di polizza. Generalmente fanno parte di questa lista: allagamenti, inondazioni, terremoti, vento, grandine, cicloni, tifoni, frane, smottamenti del terreno, neve, valanghe, esplosioni naturali, caduta di alberi, ecc. Controllate sempre le esclusioni della copertura, ovvero quando la compagnia non è tenuta a risarcire il danno; un esempio di esclusione potrebbero essere i danni causati dall’acqua penetrata all’interno della vettura attraverso finestrini rimasti aperti.

Una volta denunciato l’evento alla propria compagnia assicurativa, sarà incaricato un perito che visionerà il veicolo per stimare il danno e il rimborso necessario per la riparazione. La presentazione di un preventivo da parte di una carrozzeria potrebbe velocizzare la stima. E’ consigliabile effettuare delle fotografie che riprendano la grandinata insieme alla vettura, raccogliere prove (notizie ed articoli meteo) e testimonianze, fare una denuncia alle Forze dell’Ordine, ai Vigili del Fuoco o alla Protezione Civile che attesti l’evento atmosferico, in quanto alcune compagnie di assicurazioni, principalmente quelle online con sede diversa da quella dell’assicurato, potrebbero richiedere una documentazione a prova dell’evento.

 
Hai subito un danno da grandine? Richiedi l’assistenza di un nostro esperto per ottenere il giusto risarcimento.

Costi e riparazioni

Per la riparazione dei bolli causati dalla grandine sulla carrozzeria esistono diverse procedure. Dai metodi più tradizionali che utilizzano ventose, leve, stucchi e verniciatura sino alle più recenti che ricorrono a sistemi computerizzati per la scansione del danno e alla somministrazione di calore per la riparazione della lamiera. Il costo del ripristino può aggirarsi, a seconda dell’estensione del danno e quindi dalle ore necessarie di manodopera, fino a qualche migliaio di euro.

Recenti statistiche affermano che solo il 12% degli automobilisti italiani ha stipulato un’assicurazione a protezione dagli eventi naturali. Gli stessi studi stabiliscono un costo medio della copertura accessoria (il quale varia a seconda del capitale assicurato e quindi del valore del veicolo) di circa 140 euro annuali. Va ricordato tuttavia che frequentemente le compagnie assicurative permettono di inserire in polizza la copertura sugli eventi naturali solo in caso sia stata stipulata anche un’assicurazione furto ed incendio. La copertura accessoria sugli eventi atmosferici viene quasi sempre prestata con una franchigia e/o con uno scoperto sulle somme risarcibili.



VN:F [1.9.22_1171]
<- L'articolo ti e' stato utile ? : +9 voti positivi